Ultima modifica: 8 Giugno 2022
Istituto Comprensivo "Micheli-Bolognesi" > Progetti “Scegli La Strada Giusta” e “Cronisti di classe” – Classe 2A Fermi

Progetti “Scegli La Strada Giusta” e “Cronisti di classe” – Classe 2A Fermi

Grande soddisfazione per gli alunni della 2A di Fermi che, nell’ultima settimana di maggio, hanno visto i loro elaborati finali di classe premiati in diversi Progetti/Concorsi provinciali.

Lunedì 23 maggio, nel giorno del trentesimo anniversario della Strage di Capaci, nel corso di un’emozionante cerimonia al Teatro 4 Mori, alla presenza del Sindaco di Livorno, del Prefetto, del Questore e di molte altre autorità, durante l’incontro di chiusura del Progetto “Scegli La Strada Giusta”, fortemente sostenuto dalla Questura di Livorno, gli alunni sono stati premiato con un attestato di merito “per l’elaborato più coinvolgete”. I ragazzi hanno presentato una video-poesia della durata di 5 minuti, girata in classe, basata sulle loro riflessioni (ispirate dagli incontri del progetto) e intitolata “Parole come Mattoni”. 

Il 26 maggio, presso la caserma della polizia Vittorio Labate di viale Boccaccio a Livorno, nel corso della manifestazione “Campionato di Giornalismo – Cronisti di classe” del quotidiano La Nazione, la 2A, al quale concorso partecipava con 2 articoli distinti, ha vinto due premi. 

Un premio assegnato all’articolo “Ragazzi, studiate l’inglese!”, uscito sulla Nazione il 29 aprile 2022, scritto dai ragazzi, e riguardante l’intervista all’attore livornese Guglielmo Favilla, interprete dello Sherlock Holmes di un noto spot del momento sui canali nazionali. 

Il premio della Questura di Livorno nella sezione “La città che vorrei” è andato all’articolo della 2A sulla figura di Giovanni Palatucci, questore di Fiume, a cui, a Livorno, è stata dedicata la Giornata della Memoria 2022 proprio dalla Questura. La cronaca di quella giornata è confluita in una pagina del quotidiano La Nazione, uscita martedì 01 marzo, col titolo “Con i giusti sulla strada giusta’, scritto interamente dagli alunni. 

Gli elaborati finali dei due progetti sono stati coordinati dal professore di italiano e storia della classe, Claudio Marmugi, con la collaborazione dei professori Simone Milani e Agostino Luzzi.